Se hai seguito l’hardware di Apple negli ultimi due anni, potresti aver già anticipato il cambio M1. Questo perché l’azienda ha creato processori mobili sempre più potenti per anni, persino rivaleggiando con le prestazioni dei laptop. Quindi, quando il chip M1 è finalmente sceso nei computer desktop e laptop di Apple, era solo una questione di tempo. Tuttavia, l’intero dibattito tra chip M1 e Intel può diventare un po ‘ confuso, specialmente per quelli fuori dal giro. Se questo suona come voi, allora siete nel posto giusto. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questi due processori molto diversi.

 

Da Intel a Apple M1 Chip: Una panoramica
Cos’è M1 e cosa c’è di tutto questo parlare del nuovo processore di Apple? Se non capisci veramente cosa sia il chip M1, il dibattito tra chip M1 e Intel potrebbe sembrare insignificante. Dopotutto, la maggior parte dei consumatori si preoccupa solo delle prestazioni del mondo reale senza scavare in profondità nell’architettura.

Tuttavia, l’ascesa di Apple Silicon al computing di classe desktop ha implicazioni significative in tutto il settore. Almeno, per Apple, questo significa che stanno dicendo addio ai chip che stavano usando negli ultimi 14 anni. Quelli, amico mio, sono i chip Intel che siamo tutti così abituati a vedere su entrambi i computer Apple e Windows.

I fan di Apple potrebbero aver sentito la notizia quando la società ha lanciato i suoi nuovi Mac. Più specificamente, la società ha presentato per la prima volta l’M1 attraverso il suo nuovo MacBook Pro da 13 pollici e MacBook Air. Inoltre, ha incluso anche questo potente chip nel nuovo Mac Mini, iMac da 24 pollici e, naturalmente, l’iPad Pro. Subito dopo il lancio, le recensioni e i test dei prodotti hanno mostrato prestazioni eccezionali in termini di prestazioni, grafica e soprattutto durata della batteria.

In effetti, questi nuovi dispositivi basati su M1 sono ancora più potenti dei computer passati di Apple e persino di altre alternative Windows. Questi risultati sono ancora più impressionanti considerando che Apple ha scelto di eseguire il software basato su Intel attraverso l’emulazione poiché mancano del supporto nativo.

Non sorprende che ciò abbia portato le persone a fare più confronti tra il chip M1 e i computer Intel. Sia i test delle prestazioni reali che i benchmark mostrano un potenziale promettente per M1 e i suoi successori. Tuttavia, come con la maggior parte delle cose, ci sono anche un paio di inconvenienti.

 

Capire il M1: Che cosa è un sistema su un chip (SoC)?
Prima di entrare nel dibattito tra chip M1 e Intel, prima capiamo qual è il nuovo chip Apple. La maggior parte degli addetti ai lavori del settore saprebbe già cos’è l’M1: un sistema su un chip, o SoC, in breve. Tuttavia, la persona media probabilmente non capisce quale sia la differenza tra un SoC e un normale processore.

 

Di cosa si tratta
Per dirla semplicemente, un SoC è un circuito integrato che ha tutti i suoi componenti su un singolo chip. Questo include la CPU, GPU, porte di ingresso / uscita e blocchi, cache, memoria e archiviazione. Con questa struttura condensata, un SoC può eseguire più funzioni in modo efficiente. Quindi, può più o meno eseguire tutto, dall’elaborazione del segnale, all’intelligenza artificiale, alla comunicazione wireless e altro ancora.

D’altra parte, la maggior parte dei computer desktop e laptop non utilizza SOC per elaborare informazioni o condurre attività. Di solito, la scheda madre ospiterà vari componenti in diverse parti della piattaforma. I computer di solito hanno uno spot e un componente per la memoria, l’archiviazione, la CPU e la GPU.

 

I pro e i contro
Il vantaggio dei SOC è che possono utilizzare l’alimentazione in modo più efficiente. Inoltre, con tutte le sue parti condensate in un piccolo chip, occupano anche meno spazio hardware. Questo è il motivo per cui i processori che trovi sui dispositivi mobili utilizzano tutti i SOC, perché c’è poco spazio per muoversi.

Tuttavia, lo svantaggio dei SOC è che i vari componenti sono insostituibili. Quindi, non è possibile aggiornare alcun componente, tra cui storage o RAM che rende un computer flessibile e modulare. Inoltre, i SOC di solito non possono eseguire attività come processori potenti o specifici per desktop. Ecco perché la maggior parte dei produttori ancora non utilizzano processori mobili per alimentare i loro computer.

 

Apple M1 Chip Vs Intel: differenze principali
Detto questo, i vantaggi di un SoC superano veramente i suoi svantaggi in termini di elaborazione professionale? Come è Apple così fiducioso nel chip M1 che ha introdotto così coraggiosamente nella scaletta Mac? Quali sono le differenze tra il chip M1 vs processori Intel, e come influenzano l’esperienza?

Le probabilità sono, probabilmente avete già utilizzato un computer basato su Intel prima. Dopo tutto, è uno dei processori per computer più onnipresenti e di successo nell’ultimo decennio. Quindi, probabilmente già sapete come funziona un normale computer-se Windows o Mac. Tuttavia, non possiamo dire lo stesso, esattamente, per le macchine M1.

 

Architettura CPU
La principale differenza tra il chip M1 e i processori Intel è che l’M1 è basato sull’architettura ARM. I processori ARM sono solitamente creati per essere più leggeri ed efficienti dal punto di vista energetico, perfetti per smartphone e dispositivi mobili. Inoltre, sono il tipo ideale di processore da utilizzare per ridurre al minimo il surriscaldamento senza la necessità di ventole.

Tuttavia, questo tipo di architettura, anche se con molti vantaggi, ha anche i suoi avvertimenti. Ad esempio, i processori ARM come il chip M1 richiedono un software completamente nuovo. Ecco perché vedi i dispositivi mobili con sistemi operativi separati rispetto ai computer. Non è solo il fattore di forma che è il problema, ma anche la compatibilità del processore.

 

Software, applicazioni desktop ed emulazione
Il software è anche uno dei maggiori motivi per cui il chip M1 crea un tale ronzio nella comunità tecnologica. In che modo un processore basato su ARM esegue il software realizzato e ottimizzato per i processori desktop? La soluzione scelta da Apple consiste nell’eseguire software desktop tramite emulazione e passa a pieni voti. Non è un’impresa facile, considerando che la maggior parte delle cose che passano attraverso l’emulazione non funziona così velocemente o senza intoppi.

D’altra parte, poiché M1 è un processore mobile, i nuovi Mac possono anche eseguire app iOS. Quindi, c’è molto di più cross-compatibilità, sfocando ulteriormente la linea tra mobile e desktop. Naturalmente, non è possibile ottenere tale compatibilità incrociata con un dispositivo basato su Intel. Tuttavia, Microsoft sembra spingere per questo con le app Android su Windows 11.

 

Apple M1 Chip Vs Intel: confronto delle prestazioni
In superficie, può essere difficile distinguere tra chip M1 e dispositivi alimentati da processori Intel. Questo perché entrambi eseguono lo stesso macOS abbastanza agevolmente, indipendentemente dal processore. Questo è, in gran parte, grazie alla quasi impeccabile esecuzione di emulazione di Apple utilizzando Rosetta 2.

Tuttavia, quando si confronta il chip M1 rispetto ai laptop alimentati da processori Intel in termini di prestazioni, vedrai le differenze in modo più chiaro. C’è un chiaro cambiamento in termini di prestazioni, che si tratti di punteggi di benchmark, produttività o altre metriche. Senza ulteriori indugi, entriamo in esso.

 

Punteggi benchmark CPU
Uno dei modi in cui le recensioni dei prodotti conducono un confronto delle prestazioni della CPU è attraverso l’uso di benchmark. Naturalmente, questi benchmark sono semplicemente numeri e potrebbero non essere sempre indicativi delle prestazioni del mondo reale. Tuttavia, forniscono un’ottima panoramica della potenza grezza di un processore, facendo luce sul confronto tra chip M1 e Intel.

In primo luogo, facciamo un confronto velocità del processore tra il chip M1 vs Intel attraverso i loro punteggi in Geekbench 5. In questo esempio, stiamo confrontando un MacBook Pro Intel da 15 pollici (2019) con un MacBook Pro M1 da 13 pollici (2020). Secondo Geekbench, vediamo una marcata differenza sia nei punteggi single-core e multi-core.

Più specificamente, l’M1 fornisce un punteggio 1701 in prestazioni single-core e un punteggio 7359 in multi-core. Questo è il 70% in più di velocità rispetto al punteggio single-core di Intel di 999 e il 50% in più nel punteggio multi-core 4921 di quest’ultimo.

D’altra parte, i laptop MacBook M1, sia Pro che Air, hanno prestazioni migliori del normale nei test di benchmark. Il MacBook Air ha ottenuto un punteggio superiore anche al Dell XPS 13, uno dei migliori ultraportatili che utilizzano i chip Intel 11th-gen. Inoltre, anche il più potente chip Intel 11th-gen che vive nel Lenovo Yoga 9i è stato superato dall’aria.