Il cielo è una mappa che ci offre dati preziosi per conoscere lo spazio, in esso si riflettono i movimenti delle sfere planetarie del nostro Sistema Solare, tuttavia ci si può perdere tra tanti punti luminosi che si innalzano nel firmamento. Una guida corretta su ciò che stiamo osservando, ci apre le porte per scoprire altri misteri del cosmo. E i prossimi giorni saranno l’occasione perfetta perché saremo in grado di osservare una congiunzione tra Venere, Marte e la Luna, che sfilerà attraverso l’eclittica.

Che cos’è una congiunzione?
Questo è il nome dato a qualsiasi evento in cui due pianeti o altri oggetti cosmici si trovano sulla stessa longitudine celeste. In altre parole, è quando due o più oggetti si avvicinano così tanto l’uno all’altro da osservarli tutti nella stessa notte sulla volta celeste.

La nostra Terra ruota costantemente sul proprio asse, il che significa che dal nostro punto di vista il cielo si muove ogni secondo. L’eclittica, che è una linea immaginaria che taglia orizzontalmente il Sistema Solare, è la linea in cui si trovano tutti i pianeti che a loro volta ruotano attorno al Sole.

L’effetto ottico è che dalla Terra, osserviamo i pianeti muoversi sullo stesso asse, lo stesso che il Sole e la Luna viaggiano ogni giorno. Ecco perché si dice che l’eclittica (dal nostro punto di vista) attraversa il cielo da est a ovest. Ed è proprio su di esso che si verificano le congiunzioni tra pianeti o con la Luna.

La Luna incontra Venere e Marte
Secondo la NASA, sabato 26 febbraio 2022, la Luna sarà nella sua fase calante, poiché gradualmente spegne la sua luminosità dopo la fase di luna piena di neve avvenuta il 16 dello stesso mese. Proprio il 26 febbraio, attraverserà il percorso di Venere e Marte che si incontreranno in congiunzione planetaria. Luna e Marte condivideranno la stessa ascensione retta quando il satellite naturale sarà posizionato a 3°31′ a sud di Marte e, a loro volta, entrambi gli oggetti celesti formeranno una linea retta con Venere.

Questo evento sarà visibile ad occhio nudo senza la necessità di oggetti di osservazione astronomica dall’emisfero settentrionale. A causa della distanza tra i tre oggetti, è possibile che non possano essere catturati nello stesso campo visivo con la lente dei telescopi. Tuttavia, sarà sufficiente per te dirigere lo sguardo verso la Luna per localizzare Venere e Marte che saranno vicini ad essa, alle 04:10 ora centrale messicana.

Ultima possibilità di vedere Mercurio al suo massimo allungamento occidentale
D’altra parte, sarà l’ultima occasione per guardare Mercurio al suo massimo allungamento occidentale. Mentre la Luna, Venere e Marte sono posizionati a ovest per nascondersi, nel suo punto diametrale a est Mercurio sorgerà poco prima dell’alba. Non perdere l’opportunità di saperne di più sull’osservazione astronomica, questa è un’eccellente opportunità per mettere alla prova le tue conoscenze e identificare i corpi planetari.