Per millenni le eclissi hanno fatto parte dei rituali sacri delle culture antiche. Considerato spirituale da alcuni e di cattivo auspicio da altri, la verità è che esiste una connessione mistica tra questi fenomeni astronomici e la coscienza umana. Cercare risposte a questi imponenti eventi è quasi la natura umana, e quindi molti si chiedono il significato spirituale dietro fenomeni come l’eclissi solare e lunare.

Significato nascosto nella lingua
Per chiarire il significato spirituale dell’eclissi solare, dobbiamo prima tornare alle culture antiche e all’etimologia della parola. Il termine eclissi deriva dal grecoκκλειτις (ekleipsis), il cui significato è ‘abbandono’ o ‘scomparsa’. A sua volta ekleipsis deriva dalla parolaκκλείπειν (ekleipein), che è composta da ἐκ ‘separare dall’interno verso l’esterno’ e λείπειν (leipein) ‘lasciare’.

Quindi, le eclissi, sia lunari che solari, rappresentano il momentaneo abbandono della luce, che non dovrebbe necessariamente essere affrontato come qualcosa di negativo. Al contrario, è il momento giusto per chiudere i cicli, tagliare modelli dannosi che danneggiano il tuo essere e stabilire un nuovo panorama approfittando dell’apertura cosmica. La mancanza di luce apre una finestra nel riflesso, non c’è chiarezza per guardare fuori e se non c’è via d’uscita in quel momento, l’unica cosa che rimane è girare verso l’interno. Prendi il passato, rifletti su di esso, lascialo andare e poi, quando la luce tornerà, saremo pronti per un nuovo inizio.

Momento mistico per coltivare il sé
Puoi sperimentare l’eclissi organizzando un piccolo rituale per coltivare la cura di te stesso. Poiché non sono momenti molto luminosi, non sono nemmeno molto energici, sarà meglio stare a casa. E per casa intendiamo il luogo sicuro in cui puoi andare verso l’interno per lasciare andare ciò di cui non hai più bisogno nella tua vita, per “separarti dall’interno” (κκ). L’allineamento del Sole, della Luna e della Terra, ci dà riflessi magici pieni di oscurità per afferrare lo slancio e uscire di nuovo nella luce.

Le eclissi si verificano per l’interazione del Sole, della Luna e della Terra, grazie alla danza cosmica attraverso le loro orbite di questi ultimi due. Il nostro pianeta e il suo satellite naturale sono in costante movimento, si muovono continuamente e ruotano sul proprio asse. All’interno di questo movimento, alla fine arriverà un momento in cui le tre sfere si allineeranno e questo è precisamente quando si verificano le eclissi.

L’eclissi solare anulare si verifica quando la Luna si trova tra la Terra e il Sole, quindi dal nostro punto di vista c’è un’occultazione momentanea della luce della stella più grande. Di conseguenza, in alcune regioni del pianeta viene creato un percorso ombreggiato. Ma questi eventi astronomici sono così rilevanti che il mondo intero li tiene d’occhio, anche se non sono onnipresenti.