Eliza Dushku (Bring It On, Dollhouse) ha testimoniato a una commissione del Congresso martedì descrivendo le presunte molestie sessuali che ha subito mentre lavorava allo show della CBS Bull. Lei sostiene che stava soffrendo “quasi costante molestie sessuali” quando è apparsa sugli ultimi tre episodi della prima stagione dello show. Dushku afferma che è stato per mano del co-protagonista Michael Weatherly (NCIS, Bull), e quando è andata a lamentarsi con i dirigenti della CBS, è stata licenziata entro 24 ore e “costretta” all’arbitrato e alla firma di un accordo di non divulgazione (NDA).

Tuttavia, quando Dushku è stato chiamato a testimoniare al Comitato giudiziario della Camera, ha acquisito la capacità di rompere la sua NDA e entrare nei dettagli sulle sue presunte molestie sul set. Il comitato ha tenuto questa serie di testimonianze come legislatori hanno lavorato per emanare nuove leggi contro l’arbitrato forzato.

“Innumerevoli altri che sono vincolati dall’arbitrato non sono così fortunati”, ha detto Dushku, apparendo virtualmente durante la sua testimonianza.

Secondo Dushku, Weatherly (a cui non si è mai riferita per nome) chiamava costantemente le sue “gambe” intorno al set e le annusava a volte mentre era sulla macchina fotografica e tra una ripresa e l’altra. Dushku sostiene che l’avrebbe portata al suo “furgone stupro” e utilizzare oggetti fallici su di lei e sculacciare il suo come una “bambina.”Presumibilmente le ha detto queste cose e altro di fronte a centinaia di cast e troupe.

Un esempio che ha ricordato vividamente nella sua testimonianza è stato quando il suo personaggio stava dando un monologo in aula e che avrebbe gridato a lei come lui e il suo amico vorrebbe avere un rapporto a tre con lei. Poi, dopo la scena, un membro dell “equipaggio casuale presumibilmente si avvicinò a lei e le sussurrò all “orecchio,” Io sono con Bull. Anch’io voglio fare una cosa a tre con te”.

“Queste non erano linee nella sceneggiatura”, ha detto. “Erano incessanti e umilianti e diretti verso di me nel bel mezzo di quello che doveva essere un posto di lavoro professionale.”

I dirigenti della CBS hanno rifiutato di commentare la testimonianza di Dushku; tuttavia, quando il New York Times ha dato la notizia del licenziamento di Dushku nel 2018, la CBS ha rilasciato una dichiarazione sull’ambiente lì. CBS ha detto che le accuse di Dushku erano ” un esempio che, mentre rimaniamo impegnati in una cultura definita da un posto di lavoro sicuro, inclusivo e rispettoso, il nostro lavoro è tutt’altro che fatto.”Weatherly ha anche risposto a quell’articolo iniziale dicendo che stava semplicemente “deridendo alcune righe nella sceneggiatura” e che quando Dushku ha espresso il suo disgusto per il suo presunto umorismo, presumibilmente si è scusato ed è stato inorridito per offenderla.

I legislatori devono decidere su questo disegno di legge per limitare il potere dell’arbitrato forzato negli affari a volte oggi, e Dushku sta ancora usando la sua storia per sostenere l’eliminazione dei dirigenti in eccesso di potere con l’arbitrato.

” Sono stato ridotto ad essere ‘Eliza Dushku, l’attrice che è stata pagata per essere stata molestata sessualmente in una serie TV”, ha detto Dushku. “Questo non era il risultato che desideravo o mi aspettavo, ma a causa dell’arbitrato vincolante, non ci sarà mai vera giustizia per me e per innumerevoli altre vittime di molestie sessuali e aggressioni.”