Gnome 40 è stato appena rilasciato, e viene fornito con uno spettro di miglioramenti per l’ambiente desktop. Gnome è l’ambiente desktop open-source per vari sistemi operativi, tra cui Ubuntu e Fedora di Linux. Questa ultima iterazione promette di offrire un design più esteticamente gradevole e prestazioni ottimali.

Diamo un’occhiata alle modifiche al design e ai miglioramenti apportati all’ambiente desktop.

Che cosa è Gnome?
Gnome è un’interfaccia desktop open-source che va di pari passo con una varietà di sistemi operativi basati su Unix. Un ambiente desktop normalmente viene eseguito accanto a un sistema operativo per dargli forma. Determina l’aspetto di un desktop e l’aspetto dei programmi installati.

Gnome è nato come progetto open-source dalla Free Software Foundation. I membri della fondazione ritengono che i codici sorgente dovrebbero essere messi a disposizione del pubblico in modo che possano migliorarli come parte di uno sforzo collettivo. Da allora, i membri dell’organizzazione e collaboratori hanno lavorato insieme per migliorare il software nel tempo.

 

Qual è il bisogno di Gnome?
A questo punto, alcune persone potrebbero chiedersi perché sia necessario installare un ambiente desktop su un sistema operativo. Normalmente, l’installazione di sistemi operativi come Windows e Mac non richiede un ambiente desktop esterno. La risposta è che questi sistemi operativi hanno il loro ambiente desktop, mentre altri come Fedora e Ubuntu Linux richiedono un ambiente desktop esterno. Gnome è stato costruito come ambiente desktop stand-alone pensato per essere installato su un sistema operativo. È spesso visto con sistemi operativi basati su Linux e UNIX come Fedora e Ubuntu.

Se si utilizza un computer Windows o Mac, è ancora possibile provare Gnome. Ma avrete bisogno di utilizzare il software di virtualizzazione per eseguire il programma a fianco di un sistema operativo.

 

Gnome 40: nuovo schema di versioning
Le iterazioni precedenti di Gnome avevano decimali per le etichette. Ad esempio, l’ultima versione del programma era Gnome 3.38. Gli sviluppatori hanno rilasciato questa versione insieme ai sistemi operativi Ubuntu 20.10 e Fedora 33. Dopo il rilascio di Gnome 3.38, i creatori hanno deciso che avevano bisogno di cambiare la convenzione di denominazione. Questa volta, hanno voluto riflettere la posizione del programma all’interno della sequenza di revisioni che hanno fatto nel corso degli anni. Come tale, questa ultima versione è stata chiamata Gnome 40.

Gli sviluppatori sono anche passati a un nuovo ciclo di sviluppo a partire da Gnome 40. A partire da Gnome 40, ogni prossima versione avrà tre fasi. Ci sarà una versione alfa, beta e finale del programma. Lo schema di versioning includerà anche applicazioni native come File, Web, Visualizzatore di immagini, Visualizzatore di documenti e così via.

Le versioni alpha e beta aiuteranno gli sviluppatori a testare le prestazioni e i problemi di identità all’interno del programma e delle app native. Ha lo scopo di sigillare le debolezze del programma prima del rilascio della versione finale. In modo che al momento del rilascio della versione finale, il programma sia già pulito e senza necessità di aggiornamenti di sistema.

 

Gnome 40: Requisiti di installazione
Tre distribuzioni Linux attualmente supportano Gnome 40. Questi includono Gnome OS, Fedora OS versione 33 e openSUSE. Alla fine, altri sistemi operativi basati su Linux dovrebbero seguire l’esempio.

Tuttavia, poiché la versione corrente non è ancora la versione finale, si consiglia vivamente di utilizzare software virtuale per eseguirlo. Questo può aiutare a isolare il sistema operativo da eventuali errori che vengono con la versione beta. Quando esce la versione finale, puoi installarla liberamente sul tuo computer per sostituire il tuo vecchio sistema operativo.

 

Gnome 40: Nuove funzionalità
L’iterazione precedente di Chrome ha ricevuto una serie di miglioramenti, nonché un aumento delle prestazioni. Ma Gnome 40 ha sorpreso tutti quando ha offerto ancora più miglioramenti in termini di design e funzionalità. Ecco alcuni dei miglioramenti che devi sapere:

 

Posizionamento del dock
Gnome aveva un dock verticale situato nella parte sinistra dello schermo. Ma ora, il dock si trova in posizione orizzontale nella parte inferiore dello schermo. Prima, è possibile spostare il dock in un’altra posizione. Sarebbe anche spostare automaticamente ogni volta che una finestra richiede spazio sul desktop. Ma con questa nuova versione, il dock viene assegnato in modo permanente alla parte inferiore dello schermo senza alcun modo per spostarlo.

 

Panoramica delle attività
La panoramica delle attività funziona in modo molto simile alla schermata iniziale sui dispositivi Windows e Mac. Esso mostra tutte le applicazioni attive, ed è la prima cosa che vedrete quando si accede. Ha una barra di ricerca in alto e un dock in basso in ogni momento.

Se si utilizza Fedora o Ubuntu, si potrebbe trovare un collegamento sul pannello superiore etichettato ” Attività.”Questa scorciatoia ti porterà direttamente alla panoramica delle tue attività. D’altra parte, se ti trovi nella pagina Panoramica delle attività, puoi fare clic su Esc per tornare al desktop originale.

Un’altra modifica che hanno implementato è che le schede rimangono al loro posto anche quando si passa dal desktop alla pagina Panoramica delle attività. Ogni applicazione rimane aperta e attiva. Contiene anche un’icona dell’area di lavoro da cui proviene e l’icona si trova nella parte inferiore.

 

App Meteo
L’applicazione meteo su Gnome 40 è stato ridisegnato per mostrare le previsioni del tempo e le temperature su base oraria o giornaliera. Lo strumento meteo originale offriva solo una vista singola che mostrava le previsioni del tempo per due settimane. La nuova applicazione meteo dispone di due viste per le previsioni del tempo. Entrambe le viste consentono di vedere le previsioni orarie di temperatura, umidità e velocità del vento, ma la differenza sta nel periodo. La prima vista ha un periodo di 48 ore, mentre la seconda vista ha un periodo di 10 giorni.

 

Lanciatore di applicazioni
Facendo clic sul programma di avvio delle applicazioni dal dock si apre un elenco di tutte le applicazioni installate sul programma. È molto simile all’app store su un dispositivo mobile Android. È possibile utilizzare il mouse o su e giù tasto sot navigare attraverso l’elenco delle applicazioni. Ora che il programma ha un tema orizzontale, le app scorreranno dai lati anziché dall’alto. Inoltre, è possibile modificare la posizione di qualsiasi app sull’interfaccia utilizzando il metodo drag-and-drop.

 

Gestualit
Gnome 40 è anche ora in grado di riconoscere i gesti di scorrimento per navigare tra le aree di lavoro. Ad esempio, è possibile utilizzare un colpo di tre dita a sinistra oa destra per passare tra le aree di lavoro. D’altra parte, un colpo di tre dita verso l’alto apre la scheda applicazioni. Se si desidera personalizzare i gesti sul dispositivo, è possibile farlo attraverso un Gesti app dedicata. Naturalmente, questa funzione funziona solo per computer con touchscreen e tablet.

 

Gestione file
Gli sviluppatori ottimizzato il File Manager app per imitare la funzionalità del File Manager di Windows. Se si immette una voce o un nome app sulla barra degli indirizzi, fornirà suggerimenti per voi a cliccare su. Una nuova colonna “Creato” è stato aggiunto alla barra degli indirizzi, e consente di controllare i file in base a quando sono stati creati. È anche possibile fare clic destro sulle intestazioni delle colonne e selezionare le colonne che si desidera vedere.

Gnome 40 rende più facile spostare i file pure. Se si tenta di spostare un file in un’altra posizione, sarà meglio stimare la dimensione totale del file e il tempo rimanente per il trasferimento. Se si tenta di salvare un file utilizzando un nome file già presente nell’elenco documenti, il sistema chiederà di rinominare il file. Questo è molto simile al modo in cui funziona il file manager su Windows.

Il sistema è anche in grado di gestire l’estrazione di file ZIP protetti da password. L’app maps è stata anche aggiornata per incorporare informazioni da Wikipedia. Se si fa clic su una posizione, si può mostrare i dettagli abbattuti dal popolare wiki.

 

Design
Gli sviluppatori hanno incorporato modifiche al design pure. Per cominciare, la maggior parte delle schede ora hanno bordi arrotondati invece dei tipici bordi a forma quadrata. Questa modifica riguarda la maggior parte delle applicazioni, tra cui l’icona Attività, estensioni e menu sistemi. Anche i pulsanti e il design della finestra di dialogo sono stati modernizzati. Questo è tutto grazie al toolkit GTK 4 appena implementato.

Un altro cambiamento chiave è che non sottolinea più la voce quando si sposta il mouse su una voce. Evidenzia invece la voce. Inoltre, la panoramica delle attività ha un posto dedicato nell’angolo in alto a sinistra della home page. Se si avvia un app, apparirà sul dock temporaneamente.