Ambientata nel 1882, la serie in nove parti seguirà Marian Brook e la sua immersione nell’alta società newyorkese sull’orlo di un cambiamento culturale ed economico negli Stati Uniti, tramite Deadline. Dopo la morte del padre generale dell’Unione, Marian lascia la sua vita rurale in Pennsylvania per risiedere con le sue due zie benestanti, Agnes van Rhijn e Ada Brook. Come il pesce in un oceano completamente diverso, Marian si troverà inghiottito nella guerra sociale tra una delle sue zie – un prodotto di vecchi modi e denaro – e la nuova coppia di soldi che vivono accanto, George e Bertha Russell.

Louisa Jacobson (Figlio nativo, Romeo e Giulietta) farà il suo debutto televisivo nel ruolo di Marian. Christina Baranski di The Good Fight e Cynthia Nixon di Ratched ritrarranno rispettivamente le sue due zie, Agnes e Ada. I Russells saranno interpretati da Morgan Spector (The Plot Against America, Pearson) e da una rifusione, Carrie Coon (Avengers: Endgame, Widows). Taissa Farmiga (American Horror Story, The Final Girls) e Harry Richardson (Dunkerque, Alla ricerca di Grace) sono stati lanciati come i figli dei Russells, Gladys e Larry, rispettivamente.

Vedi altri membri del cast includono Denée Benton (UnREAL, Hamilton) Mariani e amico di Peggy Scott Blake Ritson (Mattoni, Kripton) come Agens’ figlio, Oscar van Rhijin; Simon Jones (Club Paradiso Del Diavolo) come Bannister, il Rhijin maggiordomo; Thomas Cocquerel (100 Piedi a Destra) come avvocato Tom Raikes; e, Jack Gilpin (Law & Order, Kate & Allie) come la famiglia di Russell è il maggiordomo Chiesa.

Deadline riporta Fellowes sarà produttore esecutivo con i registi della serie Salli Richardson-Whitefield (Eureka, I Am Legend) e Michael Engler (The Chaperone, Downton Abbey). Altri produttori includono David Crockett (Captive State, Seven Pounds) e Gareth Neame (Turks & Caicos, La donna in bianco). Sonja Warfield (She-Ra e le principesse del Potere, Will & Grace) è attaccata come scrittrice con Fellowes. HBO e Universal Television produrranno la serie.

Originariamente impostato per andare in onda su NBC in 2018, The Gilded Age è stato raccolto da HBO l’anno successivo, secondo Deadline. Durante la produzione all’inizio di quest’anno, la rete si è trovata al centro di una causa di lavoro ingiusta da parte della Federazione americana dei musicisti. A partire da maggio, un accordo provvisorio era stato raggiunto, tramite il Times-Union.